IT’S (bus) #10

IT’S #10, cioè il bus numero 10. O meglio: “la” 10. Oggi seduta della Commissione III nientepopodimeno che sul capolinea dell’autobus più amato dai triestini: una grande linea più che una linea grande, che nel suo percorso raccoglie (tra gli altri) el pueblo unido di Valmaura, i tifosi dell’Unione, le vecie che va al cimitero, mamme e bimbi del Burlo, i muloni de l’Oberdan e Da Vinci (con zaini grandi che intriga), la borghesia delle Rive, gli studenti maturi dell’Università della terza età. Linea che – peraltro – impegna i giornali locali da un paio d’anni, per l’annosa vicenda dello spostamento del capolinea. In due parole: rifatta Piazza Venezia (sindaco Robi I, assessore Bandelli), tutti d’accordo sul recupero filologico della piazza con tanto di masegni e arciduca Massimiliano che el guarda fiero el golfo, strizzandoghe l’ocio a Nazario Sauro e Bonicciolli (tutti meno d’accordo sulle chebe cubiche al posto delle panchine). Spostamento capolinea da Piazza Venezia a fronte Caffè Tommaseo, perché la 10 rovina i masegni e – autosnodata – non ci passa più. Tutti incazzati: 5.000 (!) firme raccolte. Per non parlare dei greghi che si trovano il bus davanti alla loro Chiesa (la più bella della città, a mio modesto parere). Ora: la Provincia (era presente l’ass. Zollia, oltre al nostro Omero nazionale) regola i rapporti con la Trieste Trasporti in virtù di un accordo con monte chilometrico. Ogni km (di ogni corsa di ogni linea) costa 3,52 euro. Ipotetiche soluzioni: a) fregarsene dei masegni e rimettere i bus corti. b) allungare il percorso fino alla stazione Rogers, con il piccolo problema di trovare i schei eccedenti, oppure di ridurre altre linee dell’equivalente monte chilometrico (altri comitati, altre firme, altre incazzature?) c) fare una 10/ che soltanto per alcune corse arrivi fino alla stazione Rogers; e comunque con il problema di trovare meno schei e il problema di tenere sgombra la zona dalle auto de i muloni che bevi mojiti alla Rogers d) oppure ancora – anche se mi suona una soluzione impraticabile – far entrare il bus nella zona dell’autorità portuale (in front of santa maria del guato) e finalmente riunire the bus #10 con ITS #10.

Questa la ricostruzione: interessante il fatto che siano tutti d’accordo, tutti parlano abbondantemente (me compreso, con attenuante della concisione) per lustrarsi di fronte ai cittadini intervenuti: eppure la questione penda da un paio di anni, e i vari consiglieri di opposizione (cioè di maggioranza negli ultimi 10 anni) si straccino le vesti sui giornali: tanto che qualcuno (Bandelli, sempre spumeggiante nei suoi interventi) sottolinea come qualcun altro (B. Marini, consigliere regionale pdl) abbia fatto la sua fortuna politica su questa questione di altissima portata politica, e si augura se non altro per questo motivo la chiusura – una volta per tutte – dell’affaire bus #10.

La 10 torna in piazza Venezia? E piuttosto: Trieste torna grande?

Share

Annunci

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...