Taglio ai costi della politica! O forse no?

Il 20 giugno la Lega del dopoPontida dettava un’agenda serrata al Governo (vedi sezione highlights nazionali). Oggi abbiamo superato la seconda scadenza, e – se non mi fosse sfuggito qualcosa – siamo sempre al punto di partenza. Anzi: quanto al 4o obiettivo della seconda scadenza ( tagliare i costi della politica) dopo l’approvazione della manovra, che ha tagliato tutto tranne i costi della politica, siamo un po’ più indietro rispetto al punto di partenza.

Morale della favola n. 1: in politica è sempre prudente non promettere tempi certi.

Morale della favola n. 2: per quella politica che si ambienta nel mondo dei giornali bastano  forse le sparate: il vecchino che legge la Padania trova la risposta alla sua grinta, e 15-30-60 gg dopo ha dimenticato le scadenze delle promesse, anche perché nel frattempo ci sono altre fondamentali questioni sulle quali concentrarsi (l’arresto del Papa, il capolinea della 10, etc..). Temo, invece, che questo losco stratagemma funzioni molto meno nei riguardi di chi è abiutato a (e ha i mezzi tecnici e culturali per) cercare informazioni, e non a subirle attivamente. (*NB per il prossimo post, sulla delicata questione del Piano Regolatore di Trieste).

Share

Annunci

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...