Menu della settimana

Affezionato lettore, breve aggiornamento sui lavori: dopo la sventola del piano regolatore, con l’approvazione della delibera di cessazione degli effetti della variante Dipiazza e la prima assemblea pubblica sull’elaborazione di nuove direttive (un botto di gente, un sano respiro di attenzione della cittadinanza a ciò che fa la sua amministrazione) in Comune si è proseguito con le attività delle Commissioni.

Martedì Commissione I con audizione del dott. Pozzi Mucelli, del sig. Rassman (Gruppo CCSVI nella sclerosi multipla FVG) e del dott. Pandullo, Presidente dell’ordine dei medici e alla presenza di una delegazione di malati di sclerosi multipla. L’attività muoveva da una mozione sull’insufficienza venosa cronica cerebro spinale, sulla quale la Commissione non si è espressa in via definitiva. Perciò vi riaggiornerò. La Commissione I ha peraltro la fortuna/disgrazia di essere popolatissima di medici, e per chi è figlio di medico, fratello di medico, compagno di medico (declinato gender neutral), è davvero una condanna. La medesima Commissione ha trattato quindi la determinazione degli emolumenti di consiglieri e presidenti circoscrizionali, rideterminati dalla legislazione regionale. In Regione si è ben pensato di dare un taglio ai costi della politica, ma non a partire dalle decine di migliaia di euro di indennità dei consiglieri regionali, o dai relativi (scandalosi) vitalizi, bensì dai due soldi dei consiglieri di rione. Parafrasando un celebre detto: “facile fare il povero con i soldi degli altri”… Abbiamo perciò dato parere favorevole a determinare gli emolumenti massimi consentiti, che – a scanso di equivoci – sono circa 30 euro per i consiglieri e 100 per i Presidenti (cifre lorde).

Martedì Commissione III, alla quale ho partecipato in sostituzione: si trattava della grossa grana delle sepolture in cimitero, in merito alla quale – anche grazie alla sana ostinazione di alcuni consiglieri – si è trovata una soluzione più dignitosa (oltre che a norma di legge) rispetto alle sepolture in (quasi) fosse comuni che era stata autorizzata da un’ordinanza del precedente Sindaco, per far fronte alla (troppa tardi) prevista mancanza di spazio. Incrociamo comunque tutti le dita che non ci siano pandemie e che i centenari continuino a tenere duro, come d’altronde a Trieste fanno da molto (almeno 100 anni).

Mercoledì Commissione VI, sull’approvazione del nuovo regolamento del gruppo comunale volontari antiincendio boschivo e protezione civile, nonché modifiche della struttura operativa comunale prevista dal piano comunale di protezione civile. No, Bertolaso non c’era.

A margine della stessa Commissione si è proceduto a un sopralluogo per verificare lo stato di dissesto idrogeologico nella zona di via Pertsch, a seguito di una mozione circoscrizionale che si prendeva carico della preoccupazione della comunità locale per una nuova costruzione che interviene (meglio, interverrà) in una zona considerata a rischio.

Ne è nato una gran vespaio, perché i consiglieri di opposizione (Rovis con particolare enfasi) trovavano inutile fare un sopralluogo senza un tecnico comunale (invitato, ma uno era in ferie, l’altro non pervenuto) che illustrasse le criticità. Mi sento di dire – e l’ho detto – che la presenza di un tecnico comunale istruito sulla questione è sempre certamente auspicabile per rendere i lavori della Commissione più efficienti, ma – una volta constatata l’irreperibilità – che non era molto utile discuterne un’ora, soprattutto quando l’impegno con la circoscrizione, l’impresa e i cittadini era già stato preso.

Domani nel tardo pomeriggio – sera c’è Consiglio, con un ordine del giorno bello tosto.

Si continua la sperimentazione delle dirette in streaming. Dalla prima seduta abbiamo desunto che: la risoluzione fa schifo, ma almeno si sente bene (e forse meglio così, perché non è un gran bel vedere…). In più abbiamo riscontrato un certo interesse nel web. Anche in virtù di ciò abbiamo attivato un profilo fb del gruppo (Piddì inComune, clicca) con il quale vi invito a stringere amicizia, se non l’aveste già fatto: nei limiti del possibile i più gggiovani der Piddì cercheranno di essere interattivi durante le sedute.

Venerdì, ciliegina sulla torta, Commissione IV (quella che ho l’onore/onere di presiedere).

Share

Annunci

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...