Dimissioni!

Cari lettori,

grande celebrità sul blog dell’on. Fedriga.

Mi si accusa di aver partecipato ad una pericolosa contro-manifestazione non autorizzata in dissenso alla festa della Lega. E se fosse vero si annuncia che si chiederanno le mie dimissioni.

Sabato scorso, mentre si svolgeva la festa della Lega e la contro-manifestazione (che dal blog di Fedriga scopro essere stata non autorizzata) ho in effetti percorso le rive, e sono stato attirato dai due coloriti eventi sopracitati. Vista la presenza massiccia di forze dell’ordine in piazza Venezia (che ad occhio superava quella dei manifestanti), mi sono fermato a osservare quel che succedeva. Immagino sia normale che un cittadino si incuriosisca di fronte a queste cose, tanto più un consigliere comunale, e a maggior ragione il presidente della commissione lavori pubblici (con quel che è costato rifare la piazza…!).

Ho incontrato due persone che conoscevo, per la precisione il consigliere regionale Metz (Verdi) e il consigliere comunale Everest Bertoli (PdL), che ho salutato – con spirito bipartisan – con un cenno mentre ero al telefono. Immagino fossero sul posto per motivi diversi.

Dopo una decina di minuti mi sono allontanato dalla zona – non tanto per quel baccano che descrive l’on. Fedriga, che sinceramente non mi sembra di aver osservato (ma, confesso, ero decisamente distratto) – quanto perché mi sono accorto di un fenomeno di errore di percezione:

DATO CHE indossavo giacchetta blu e camicia rosa (colore che nemmeno amo)

E ANCORA CHE nel corso della mia sosta nei pressi della manifestazione ero impegnato in una conversazione telefonica

MI È PARSO CHE i muloni in mezzo alla piazza mi guardassero camminare avanti e indietro con la chiara idea che fossi un digos.

Mi spiace per l’on. Fedriga, di cui riconosco un’eccezionale capacità di controllo del territorio, tanto da mappare la presenza di ogni persona sulle vie della città, eppure temo non ci siano proprio i margini per le mie dimissioni.

Tant’è: per completezza, e visto che ci sono, mi pregio di informare l’on. Fedriga che poco più tardi mi sono recato a una sagra a Longera (immagino autorizzata) organizzata da comunisti (sottolineo, comunisti) ad ascoltare la formidabile opera musicale di un gruppo di amici. Stanno preparando il nuovo disco, pare. Approfitto di questo inconveniente per una pagina di pubblicità gratis: “Vatucano, music for cats”. Imperdibile.

Certo che bastava una telefonata, invece di fare ben due post su due blog diversi…

Mi auguro in realtà che il blog sia curato da altri. Non tanto e non solo per l’inesattezza e l’approssimazione infondata dell’accusa, ma perché mi risulta che sia da pochissimi giorni approdato alla Camera dei Deputati il d.d.l. di conversione del d.l. 138 del 2011, la manovra finanziaria da un pacco di miliardi di euro che il Governo, che egli politicamente sostiene, sta così abilmente conducendo. Il cui impatto sugli enti locali (i Comuni, roccaforte della lega), è non solo forte, ma radicalmente ingiusto perché privo di adesione ai principi di responsabilità e accountability, di cui dovrebbe nutrirsi il principio tecnicamente (e non solo retoricamente) federalista. Una manovra così abilmente gestita, che dall’Europa nessuno ha nulla da ridire, alla BCE si respira un clima disteso e in particolare in Germania non vedono l’ora di prendere sulla groppa il nostro debito spazzatura, dopo quello greco. Immagino quindi che il nostro rappresentante presso romaladrona si stia occupando di priorità alte e altre rispetto al sabato pomeriggio del sottoscritto.

A questo punto, nel teatro tradizionale della politica, io dovrei chiedere le scuse per tanto infamanti accuse, poi dovrei ricordare all’onorevole che sui banchi della sua lista siedono doppi incaricati (Comune e Provincia), e che insomma, chieda a loro le dimissioni.

Siccome siamo entrambi nati negli anni ’80, credo possiamo risparmiarci. Avremo occasione di riprendere la lite su qualcosa di fondato: ad esempio sulla visione politica che ci separa in tema di regolazione dei fenomeni migratori, di identità, di integrazione europea, di rapporti con la Slovenia. E c’è di che litigare.

Ringrazio piuttosto l’on. F. per la bella foto che ha messo sul suo blog, e – per quanto io possa molto meno rispetto ad un Deputato della Repubblica – cerco di ricambiare con questa.

Share

Annunci

8 thoughts on “Dimissioni!

  1. direi che sei stato eccezionalmente precoce nel stimolare richieste del genere!
    ps c’è evidente odore di ripicca nelle ultime tre righe…

  2. Noto con malcelata soddisfazion che i leghisti se somiglia in ogni dove. El mio incarico de assessore al Bilancio xè sta saludà dal collega della LN in Consiglio Comunale (che se non sbagli calca anche scranni più alti) con “auguri al <> del bilancio”. E cossa xè colpa mia se mi go 27 anni e lui no?
    Non ti curar di lor, ma guarda e passa. Ciao Pietro 🙂

  3. Pingback: D i m i s s i o n i (2) | Pietro Faraguna

  4. Pingback: Alla canna del gas | Pietro Faraguna

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...