Inceneritore (o Termovalorizzatore?)

“Che Schifo! Vergogna!“. La logica dell’urlo suggerirebbe di commentare così il sopralluogo al termovalorizzatore (o inceneritore per gli scettici) di via Errera. Le impressioni che ho avuto, a seguito di un approccio certamente non tecnico, ma almeno laico, sono abbastanza diverse: una struttura d’avanguardia, che – per quanto si possa essere scettici – produce energia, il cui impatto è limitato (credo che la maggioranza dei triestini non sappia neanche dove sia), le cui emissioni, monitorate continuamente, risultano di gran lunga inferiori al limite di legge, la cui spazzatura in ingresso è soggetta a controlli scrupolosi. Quest’impressione ci ha indotto a ritenere che anche a Trieste, come già avviene a Padova, si debbano rendere costantemente accessibili on-line i dati delle emissioni, e si debbano organizzare le giornate aperte alla cittadinanza (fatto).

Quanto alla storia dei rifiuti tossici che arriverebbero da Napoli, le mie ipotesi:

– tutto ciò che ho scritto sopra – che ho in parte visto e in parte mi è stato riferito –  è falso, e tutti i vertici di AcegasAps raccontano balle colossali, truccano i dati, nascondono i camion.

– la storia dei rifiuti di Napoli ha un solido fondamento xenofobo e razzista. A giovamento di questa ipotesi può soccorrere il fatto che i rifiuti giunti in via Errera non provenivano da Napoli, bensì da Caserta, che è provenienza altrettanto terrona, ma meno mediatica.

– i timori derivano da visioni localistiche, approssimative e anche un po’ retrive: già ora il termovalorizzatore brucia rifiuti “altrui” (tutta Gorizia, un bel pezzo di Lignano, altre località del Friuli e del Veneto), guadagnandoci tra l’altro un bel po’, in quanto il rifiuto conferito da fuori provincia rende di più di quello autoctono. Ultima cosa, fondamentale: se davvero vogliamo aumentare la quota locale di differenziata, allora l’efficienza economica dell’impianto – salvo ipotesi affascinanti, ma piuttosto remote di rifiuto 0 – non può che dipendere dall’incremento della quota di rifiuto importato.

 

Share

Annunci

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...