Ferriera e Consulenza (Rosato-Cosolini-Russo)

Sul tema conviene stare zitti. Che qualunque cosa scrivi è tutto un coro di “vergogna!!11!!”. “È una difesa d’ufficio”, si dirà, guardando il simbolo di partito sulla cover di questo blog.

I fatti: il Comune affida una consulenza – ritenuta necessaria da tutta la maggioranza (anche da qualche smemorato) – economicamente pesante (47000 euro) per far fronte al dramma ferriera (chiusura in tre mesi, ipotesi più probabile). La consulenza viene affidata a Francesco Rosato, ex direttore dell’impianto. Si alza un polverone. Motivo? Rosato ha sposato la sorella del segretario del PD Fancesco Russo. E, come se non bastasse non ci facciamo mancare niente: il consulente si chiama Rosato, esattamente come Rosato il parlamentare PD. Unici due Rosato a Trieste, nessun legame di parentela [questa circostanza dimostra: a) l’esistenza di Dio b) che l’Onnipotente rema contro di noi].

Polemiche su polemiche, purtroppo ampiamente prevedibili.

Cosa c’è di strano, dunque? C’è che le parti in causa, sindacati e capi-area dello stabilimento, dicono che è “una scelta coraggiosa del Sindaco” e valutano “legittima ma inutile la posizione assunta da alcune forze politiche a livello locale nel polemizzare sulla nomina” (vedi documento firmato FIM-CISL, CGIL-FIOM, UILM-UIL).

Ora: credo fosse prevedibile che questa cosa avrebbe sollevato un mezzo putiferio, e che è più facile gridare “vergogna!!11!!” piuttosto di ipotizzare che Russo, Cosolini e il PD hanno tutto da perderci in questa storia; o che casomai è Russo a essere il cognato del consulente (che era uno stimato professionista quando il senatore in pectore Russo aveva politicamente la braghe corte) e non viceversa; che fosse necessario e fosse l’unica soluzione praticabile.

No, non crediamoci: il Sindaco ha fatto questa scelta perché è masochista e vuole attivare un bel ventilatore di fango puntato sul PD, proprio all’avvio di due campagne elettorali. Perché è una spia del nemico e vuole danneggiare il PD, che rischia di vincere le elezioni, violando (da queste parti ancora una volta) la nostra regola numero 1 (“mai vincere le elezioni”).

E intanto la Ferriera, e le sue perenni contraddizioni giunte ormai al capolinea, restano sullo sfondo. Il lavoro delle mille famiglie che sia affacciano sulla strada; l’industria che crolla a Trieste sotto al 10%; tutto ciò resta dietro allo sfondo.

È molto probabile che pagheremo politicamente, in termini di consenso, questo azzardo. Azzardo che era necessario. e che il Sindaco – che non è pazzo – ha valutato essere più prezioso del costo politico di questo polverone, che si solleva all’avvio di due campagne elettorali. Forse non ne riguadagneremo nemmeno qualora la scelta conduca a salvare anche solo uno di quei mille redditi. Ma a quelli bisogna pensare. Le parti in causa lo hanno capito, altri no. Chi si ritrova con l’acqua alla gola valuta “legittime ma inutili” le polemiche sulla nomina e auspica “l’unità di azione di tutti i soggetti coinvolti nella ricerca di souzioni positive per tutti i lavoratori e i cittadini di Servola“. Chi ha una posizione un po’ più comoda valuta evidentemente non solo legittima, ma anche utile (per sé), la polemica politica.

ferriera2

Share

Annunci

One thought on “Ferriera e Consulenza (Rosato-Cosolini-Russo)

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...