PD a M5S (con amore)

Caro attivista del M5S, un democratico ti invia questo messaggio di speranza: 

Il M5S si sta dissolvendo? Al ritmo di un abbandono al mese, in un paio d’anni l’ultimo componente del gruppo parlamentare del M5S verrà espulso dalla rete.

Ed io raccolgo, soprattutto a sinistra, una soddisfazione perfida di fronte a questo spettacolo. Noi che la sappiamo lunga in termini di scazzi tra di noi, siamo catturati da una maligna Schadenfreude (direbbero in una sola parola i tedeschi): gioia per la disgrazia altrui. Ammesso e non concesso che il disfacimento sia in atto, non mi sembra una buona notizia. Ho creduto e continuo a credere che in questa legislatura si giochi un’opportunità (forse) irripetibile per un vero cambio di passo, per superare l’inerzia dei piccoli interessi, del malaffare, del sabotaggio che in Italia blocca da decenni la politica e la realizzazione di politiche riformiste. Ho pensato e continuo a pensare che in alcuni mesi si potrebbe davvero raddrizzare l’Italia. Che la ventata di aria fresca soffiata sulle Camere avrebbe potuto (e possa ancora) darci una seria legge anticorruzione, reintrodurre il reato di falso in bilancio, disciplinare finalmente il conflitto di interessi, le antenne (con la messa a gara), introdurre norme sull’uso del territorio (defiscalizzazione restauro centri urbani e aree dismesse; penalizzazione fiscale dell’espansione urbana; piano di emergenza per il ripristino edilizio di scuole, ospedali, università), approvare un piano energetico nazionale serio e a lungo termine, sostenere la ricerca per la sostenibilità, il trasporto pubblico, l’energia verde, tagliare totalmente i finanziamenti alla scuola e all’università privata; e fare tante altre belle cose….

Lungi perciò dall’abbondanarmi alla Schadenfreude che abita gli animi conservatori, mi auguro invece che i tumulti dentro al M5S e i tumulti dentro al PD possano ribollire insieme, per dare una svolta a questa legislatura.

[E forse si può pure saltare tutta la fase delle supercazzole, la colpa è tua, la colpa è mia, e lo streaming, e Casaleggio, e le bambole da pettinare…]

Sel-pd-m5s

Share

Annunci

One thought on “PD a M5S (con amore)

  1. Certo che andare a dire questo a un movimento che continua a guadagnare consensi e iscrizioni “reali” al suo interno è quantomeno sciocco.
    E il Pd cosa pensa di fare ? Quanto può sopravvivere a questo stillicidio continuo ? Fai una cosa giusta inizia a pensare di cambiare partito. Magari quando il pd esplode un altro posto lo trovi 🙂

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...