1961

Un noioso appunto che viene da lontano, in questi giorni in cui si parla tanto di congresso:

“È possibile ed anzi frequente che in un Paese come l’Italia (e in molti altri), in una circoscrizione elettorale fra quelle politicamente più mature, che gli iscritti in un partitodemocraticonon siano più di cinquecento, ma i voti raccolti siano trenta o quarantamila, e anche molti di più: con il che in base a vaghe speranze e induzioni, trenta o quarantamila cittadini hanno delegato la loro sovranità a uomini che non conoscono e a una struttura politica della quale non sanno niente.
Eppure se almeno i cinquecento iscritti nella nostra ipotesi fossero individui di qualche capacità e potessero partecipare alla direzione effettiva del partito nella loro circoscrizione elettorale, un minimo (molto minimo) di democrazia sopravviverebbe. Ma chi ha qualche dimestichezza con la vita reale dei partiti in Italia (e altrove) sa che di cinquecento iscritti è molto se trenta o quaranta ne frequentano con assiduità le assemblee; che l’atmosfera interna dei partiti, dove l’assenza di ogni sostanziale garanzia giuridica offre campo illimitato all’intrigo, scoraggia e respinge gli uomini più seri, intelligenti e capaci; che per conseguenza le gerarchie naturali dell’intelligenza e del merito sono rovesciate; che fra gli attivisti c’è buona parte di innocui ingenui, mentre alcuni furbi hanno soli la possibilità di manovrare le assemblee e di parlare in nome del partito; che infine il problema delle finanze del partito è quantomai inquietante e consente l’inserimento e la prevalenza di interessi molto contraddittori e spesso di tal natura da non potersi confessare. Onde la deformazione e degradazione di un commercio a trattativa privata del potere politico e di una vendita delle candidature: sistema a confronto del quale un’asta pubblica del potere e delle cariche politiche sarebbe meno immorale e meno antidemocratica.”

G. MARANINI, La Costituzione che dobbiamo salvare, Milano 1961, 43-44.

uno schema rende tutto più chiaro

uno schema rende tutto più chiaro

Share

Annunci

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...