inversamente proporzionale

I vecchi saggi della politica dicono che l’importanza degli argomenti è inversamente proporzionale al tempo dedicato per discuterli.

Ieri abbiamo avuto prova magistrale della verità di questa massima.

Convenzione con Ater per la gestione di 1094 (millenovantaquattro) alloggi. Gran lavoro di gestione del patrimonio, con gran belle novità: 5 minuti. Due emendamenti.

Delibera sulla regolamentazione dell’area di sosta di Largo Granatieri (dietro al Comune), dal 2009 (duemilanove, giunta Dipiazza) riservata con sbarra (costo 300.524 €) + legge della jungla a Sindaco, Giunta, Consiglieri e soprattutto a una varia umanità (ex parlamentari, commercianti, simpatica gente senza titolo): due consigli comunali, ostruzionismo feroce dell’opposizione, ore 2 del mattino. E la vicenda non è ancora chiusa.

Per una cosa che doveva chiudersi in 10 minuti. Con tre possibilità: a) dare una regolamentazione seria alla destinazione istituzionale dell’area (gli autorizzati pagano un contributo, no amici degli amici), oppure b) ridestinarla al pubblico accesso e farvi parcheggi a pagamento, oppure c) via le auto.

Risultato: 150 emendamenti. Dateci un’occhiata, cliccando su “emendamenti“, ma solo se avete lo stomaco forte.

In particolare suggerisco: tra 11 e 21 (Un’Altra Trieste, emendamenti fotocopia, tipo metodo dell’ostruzionismo); tra 47 e 87 (ancora emendamenti fotocopia per ostruzionismo, ma del M5S, “per una nuova politica”?); tra 88 e 110 (Forza Italia, tra le varie si occupano di ombrelloni e sdraio, n. 110); tra 116 e 150 (cosidettonuovo-CentroDX, pare interessatissimo al parcheggio, propone  di togliere divani e poltrone dal Gabinetto del Sindaco).

Uno spaccato interessante di ciò che avviene quando si vuole intervenire a regolamentare in modo serio una situazione nella cui incertezza si annidano alcuni piccoli privilegi consolidati.

E siccome era impensabile restare 100 ore in Consiglio per una cosa del genere. bene ha fatto il Sindaco a fermare lo spettacolo indecoroso e ad annunciare incazzato che interverrà con ordinanza.

(to be continued…?)

largo_granatieri

l’oggetto del contendere

Share

15/12 secondo Cuperlo e Civati

Ieri assemblea nazionale del PD. Quella che Renzi. Della relazione del neosegretario si è detto assai. E perché no, se avete un’oretta di spaesamento, andatevela a guardare interamente (sempre che riusciate a districarvi tra la pubblicità di Youdem).

Meno s’è detto dei concorrenti, e per quanto abbia votato Renzi – o forse proprio per questo – le “minoranze” mi interessano assai.

Gianni Cuperlo mi è piaciuto molto. Per la scelta, a suo modo umile, di assumere la Presidenza. Per le cose che ha detto. Perché è stato davvero bello e democratico. “Perché quando il tuo popolo decide, la prima cosa da fare è avere rispetto di quel popolo”.

Un po’ meno mi è piaciuto Pippo Civati. Che non ha mancato, nemmeno nel giorno della festa, di fare il maestrino, per dirgliele a Renzi, ché inseguire Grillo è “un errore politico”. Ed è un peccato: un po’ perché non sono sicuro che sia corretta l’analisi, vista la scomposta reazione dell’ex comico, che riesce nell’impresa non facile di rendere il Renzie simpatico anche a chi – come il sottoscritto – non accompagna al sostegno politico un’istintiva simpatia per il Sindaco di Firenze. Ma soprattutto perché non si fa, non nel giorno in cui si ritorna in Assemblea. Ed è un peccato perché credo davvero che la “minoranza di futuro” del PD stia lì.

E ora, andale.

congresso-pd

p.s. E Pittella? Pittella è un outsider, una spanna sopra a tutti. E non si può misurare.

Share

Marco Cavallo

Marco Cavallo è un cavallo azzurro.
Nelle scorse settimane ha girato l’Italia con StopOPG.
Abbiamo proposto al Sindaco di offrirgli un posto in centro città.
Per ricordare la straordinaria storia di Franco Basaglia. Per ricordare soprattutto a noi stessi che non siamo la città del No Se Pol, ma che al contrario – quando lo vogliamo – sappiamo fare cose da matti.
Ve lo immaginate che bello il cavallo azzurro in una piazza del centro città?

[Per una storia di Marco Cavallo]

marco_cavallo

Share